Le Migliori Birre del Mondo / Ben McFarland. – DeAgostini.

Ben McFarland è considerato uno dei migliori giornalisti inglesi in materia di birra (tanto per dirne una è stato eletto Brithis Beer Writer nel 2004 e nel 2006, il più giovane della storia a potersi vantare di questo titolo) e  si cimenta in un lavoro che potrebbe sembrare sufficientemente alla portata di qualsiasi esperto ossia scrivere un libro sulle migliori birre del mondo, in realtà non è così visto  e considerato il moltiplicarsi di questo tipo di pubblicazioni.

Nel caso di “Le migliori birre del mondo: 1000 imperdibili marchi da Tokyo a Praga, dalla California a Canberra” il libro non smette di attrarre per la grafica davvero superlativa, un packaging accattivante ed una struttura letteraria da cui traspare una grande padronanza della materia che però non va mai a scadere nella supponenza nè ad annoiare il lettore (che in certi casi potrebbe conoscere molto bene quel che  si stà leggendo).

Il testo è ben strutturato, si affrontano le basi della produzione birraia, della degustazione, della storia e della cultura che la birra porta con sè. Se ne definiscono gli stili e gli stilemi, dopodichè il grosso del volume è  dedicato alla descrizione coincisa e ficcante delle birre selezionate, con tanto di valutazioni gustative, la suddivisione è prettamente geografica e fa piacere vedere una selezione dedicata all’Italia  che va oltre alle “solite note” includendo anche birrifici emergenti come il White Dog, il Piccolo e il Birrificio Montegioco (per citarne 3 a caso) e sopratutto fa piacere leggere che L’Italia è considerata la “next big thing”.

Per terminare in bellezza c’è pure un capitolo dedicato alla birra a tavola scritto con competenza, fluidità ed ironica leggerezza. [dLc]

Annunci

8 thoughts on “Le Migliori Birre del Mondo / Ben McFarland. – DeAgostini.

    • Schigi, non ci sono cazzi
      se non hai nulla da dire, stai in silenzio
      altrimenti editerò tutte le cazzate che scrivi e nessuno capirà nulla.
      Tra l’altro con le tue stronzate fai volare il numero dei contatti di questo blog. Grazie

  1. Anche se temo di essere su un campo minato, vediamo se riesco a defilarmi, passare inosservato e parlare solo del libro.
    Anche a me era piaciuto molto per i motivi che hai descritto. Formalmente forse è “l’ennesimo listone di birre”, ma essendo scritto da un giovane che parla di prodotti attuali ha ovviamente tutta una altra utilità rispetto ai capisaldi della letteratura birraria che si conoscevano fino a qualche anno fa.
    Oltre ad essere bellissimo da vedere ( fotografie &Co. ) mi è piaciuta anche la sezione dedicata al luppolo, ingrediente su cui tanti prodotti puntano i riflettori.
    Cheers! 🙂

    • Schigi ma ti rendi conto che hai 50 anni e stai facendo l’ennesima figura di merda?
      La smetti di passare di qui con provocazioni degne di un bambino che ha appena scoperto quanto è divertente gettare fiale puzzolenti nel mondo degli adulti? Mi vuoi insultare?
      Prova a trasformare la parola Cacca in Merda…è più d’effetto….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...