Birra del Borgo- Equilibrista 2010

Profondamente incuriosito dalle ultime sperimentazioni in casa Del Borgo e stimolato da questo video di Leonardo, ho voluto provare la  bizzarria di dicembre prodotta a Borgorose.

Trattasi de L’Equilibrista, “birra champagne”  frutto della fermentazione combinata di mosto di Duchessa e mosto di vino sangiovese. La birra viene fermentata  inizialmente con lieviti di vino e poi rifermentata in bottiglia con lieviti di champagne, dopodichè riposa per un anno in cantina, lasso di tempo in cui le bottiglie vanno girate a mano periodicamente con l’operazione detta appunto remuage “per favorire il completo amalgama di zuccheri e lieviti selezionati a cui si devono le bollicine, e per far depositare le fecce del lievito verso il tappo, eliminandole poi con la pratica del degorgement”. A questo punto si aggiunge il alla sboccatura si aggiunge ‘liquer de expediction’ a base di distillato di Duchessa”.
Il progetto, quindi si presenta piuttosto affascinanante; nel bicchiere la birra è di colore ambrato carico, la schiuma  si presenta ocra,di fattura piuttosto grossolana e dalla consistenza abbastanza persistente.
L’aroma è complesso ed inebriante: sentori di mela, pera, note terrose, miele d’acacia contappuntati dai sentori tipici dei lieviti selvaggi. Non manca neppure una leggero nota alcolica riscaldante che, comunque, non disturba eccessivamente l’equilibrio generale.
In bocca si nota subito una carbonazione importante che snellisce il corpo della birra; l’attacco è dolce con note di miele, caramello, pere, mela verde,  a metà palato emerge una deliziosa nota acetica che smorza un pò la dolcezza della birra (fortunatamente) lasciando spazio ad un  finale è molto secco, lievemente astringente e caratterizzato da note vegetali. A “fine corsa”   l’alcol si fa sentire anche in bocca non compromettendo eccessivamente la beverinità complessiva.
A mio modesto parere questa Equilibrista rappresenta un esperimento parzialmente riuscito , questa birra champagne risulta  ricca di luci ed ombre, vorrebbe essere “Equilibrista” riuscendo a calibrare il proprio passo tra il mondo della birra e quello del vino ( anzi dello Champagne) invece finisce per trasfigurare la propria identità perdendola  del tutto e  diventando un ibrido poco riconoscibile.

Sicuramente una birra interessante da provare a cui difficilmente tornerò visto anche il prezo (20 euro per una 0.75) a cui viene venduta. [dLc]

Paese: Italia

Servita a 10°

ABV: 10.5%

Advertisements

6 thoughts on “Birra del Borgo- Equilibrista 2010

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...