Domenica 10 Febbraio Degustazione Maltus Faber @ OroBirra (TO)

Immagine
Eccoci con il secondo appuntamenti de “I Maestri della Birra”.
Domenica 10 Febbraio alle 21,00 ci sarà una degustazione condotta da Massimo Versaci socio fondatore del Birrificio Maltus Faber di Genova.
Nella serata verranno degustate 5 sue birre:
Bianca, -Amber Ale, -Triple, -Extra Brune, -Imperial.
Ciascuna accompagnata con degli stuzzichini.
Serata su prenotazione, costo 15 euro a persona
ORO Birra
Corso Regina Margherita 97, Torino, Italy
Mo’Info: http://www.facebook.com/events/458617280870189/

Panil Barriquée

Immagine

Parlare di Panil Barriquee equivale a pensare all’inizio di un ciclo importantissimo per la birra artigianale, essendo l’intuizione dell’utilizzo di barriques come luogo di maturazione/affinamento per la birra  ad opera di Renzo Losi una visione che aprirà la strada alle birre italiane affinate in legno . Ma equivale anche a pensare alla fine di un ciclo visto che il suddetto Renzo Losi ha lasciato il birrificio Torrechiara per iniziare una nuova avventura in quel di Torino.

Siamo quindi di fronte  ad un pezzo forte della storia brassicola nazionale, questa birra ha rifermentato e si è affinata per tre mesi in botti di rovere francese e  nel bicchiere si presenta di colore  ambrato carico, la schiuma è ocra, fine e abbastanza persistente.

L’aroma è splendidamente complesso e riesce ad esprimere in diversi tempi sentori di frutta rossa, rose  rosse , cuoio, frutta sotto spirito, fieno, legno bagnato ed una sensazione lievemente torbata accompagnata da una bella nota alcolica.

In bocca si nota subito una bel corpo con una certa consistenza vinosa, la carbonazione è lieve; i gusti  che riesce ad esprimere  sono morbidi ed aleggiano tra frutta rossa, legno, cacao ed una lieve acidità; verso fine bevuta si presenta anche una nota  alcolica riscaldante, una di quelle che ti abbracciano e ti rasserenano.

Il finale è secco, lievemente astringente, persistente e lascia il palato decisamente appagato dopo una bevuta complessa ma non per questo troppo impegnativa. A parer mio questa è una  birra decisamente interessante che merita tutto l’appeal di cui gode (forse ancora più all’estero che qui da noi), la vedrei bene sia in accompagnamento a del cioccolato fondente che ad uno stufato di carne.

P.s Se abitate dalle parti di Torino al beershop/birrificio BlackBarrels trovate gli ultimi esemplari creati da Renzo, afrettatevi prima che ci passi io. [dLc]

Nazione Italia, Alc. 8%, servita a 12°

Ridgeway IPA

Immagine

Legata per storia e tradizione alla Brakspear Brewery, la Ridgeway è stata creata dal capomastro birraio Peter Scholey e rappresenta uno dei capisaldi della maestria brassicola inglese.

Questa India Pale Ale si rifà orgogliosamente alla tradizione della madrepatra, in etichetta si legge che nessun tipo di zucchero o sciroppo è stato aggiunto nel grist ed il CAMRA  riconosce  e certifica la qualità di questa birra, rifermentata in bottiglia, tramite il suo caratteristico logo.

Nel bicchiere questa IPA si presenta giallo dorata, lievemente opalescente e la schiuma è bianca, poco fine ed evanescente. Al naso l’attacco richiama  crosta di pane, miele, tofee, dopodichè arriva un ottimo floreale (fiori bianchi), una lieve resinosità, agrumi ed un ottimo accenno di albicocca. Il tutto è molto pulito e lineare.

In bocca il corpo è medio e  la carbonazione bassa; l’attacco è maltato segue un medio palato ricco di fiori, agrumi e una sapida mineralità. Il finale , come da “manuale IPA” è amaro, vegetale e molto lungo e persistente.

Se cercate una IPA alla moda probabilmente questo esemplare  vi lascerà un pò delusi, la sua austera eleganza inglese mal si colloca nel mezzo della sguaiata moda che ha preso il sopravvento negli ultimi anni, quì è tutto giocato sull’equilibrio tra malto e una luppolatura consistente ma mai eccessiva.

Ottima per accompagnare formaggi di capra e carni alla griglia, dissetante d’estate e carezzevole d’inverno,una birra con una bella personalità e tanto carattere. [dLc]

Servita a 10°, Gradazione: 5.50% Vol.