Bad King John- Ridgeway brewery

Immagine

“John d’Inghilterra (1167 1216), fratello minore di Riccardo cuor di Leone. Ne Usurpò il trono d’Inghilterra durante la sua ventura (e prigionia) da Crociato. Bandito dal Regno al ritorno dell’ eroico fratello, per poi però tornare a sedere sul trono alla sua morte (senza eredi) nel 1199”.

Quale modo migliore di celebrare la saga di Ivanhoe e la storia britannica che creare due birre con la stessa ricetta di base e che vanno a differire l’una dall’altra solo per l’utilizzo di malti tostati?

Questa Bad King John è una Black Ale che si scaglia contro la sua controparte buona e chiara  ossia la Ivanhoe Pale Ale in un interessante scontro di raffinata fattura.

Al di là della meravigliosa etichetta, nel bicchiere la birra si presenta scurissima, praticamente impenetrabile, con un cappello di schiuma color ocra fina ed evanescente. Al naso si presta ad un’analisi che richiede una buona concentrazione:  in modo ordinato e preciso si presentano aromi mielosi,  torrefatti;  frutta rossa, cioccolato amaro in polvere e un accenno di tabacco.

In bocca il corpo è abbastanza esile e beverino, la carbonazione medio bassa; perfettamente equilibrata con gli aromi ripropone in bocca un bell’attacco corposo di dolce maltato su cui si stende una lieve copertura fruttata, sentori di cacao,  di cola  ed un accenno di caffè ci conducono verso un finale che si presenta moderatamente caratterizzato da  un amaro gustoso dato da luppolo e malti scuri ed è leggermente asciutto e non molto persistente.

Niente male davvero, come recita in etichetta “A  very english black ale” con tutto l’equilibrio, la beverinità  e l’eleganza che contraddistingue le birre d’oltremanica. [dLc]

Paese: UK

Servita a 10°

ABV: 6%

Annunci