Mikkeller/Brewdog: I Hardcore You

Premettendo che non sono un appassionato sfegatato delle birre “estreme” e che questa bottiglia (che stranamente non riporta nessuna indicazione per quel che riguarda data e lotto di produzione) ha riposato nella mia cantina per un anno e mezzo circa, eccomi di fronte a questa collaborazione tra i due birrifici europei più innovativi della scena brassicola mondiale, anzi trattasi di un birrificio vero e proprio e Mikkeller (birraio itinerante e senza impianto).

Questa I Hardcore You, dicevamo, è un blend tra la scozzese Hardcore IPA e la danese I Beat You e  nel bicchiere la birra si mostra subito nel suo bel ramato carico leggermente velato, la schiuma èfine, ocra e abbastanza persistente.

L’aroma è decisamente intenso e complesso : l’attacco  caratterizzato dal caramello viene ricoperto poi da uno strato di tofeee e frutta secca, dopodichè arriva il resinoso (piney),  ananas, frutta a polpa gialla matura ed una bella nota agrumata che viene stemperata da una sensazione alcolica (fortunatamente) non  molto pungente e piuttosto liquorosa (penso  frutto della lunga maturazione in bottiglia).

In bocca il corpo è medio, così come la carbonazione e  si ripropongono sentori caramellati e di frutta secca a cui segue un bel fruttato “maturo”; in bocca risalta molto di più il tempo trascorso che ha decisamente portato note di sherry che non risultano affatto spiacevoli. Il finale è terroso/vegetale e molto lungo e persistente.

Devo dire che a dispetto della gradazione alcolica, dell’imponente luppolatura e del tempo trascorso questa Double Ipa  si è dimostrata estremamente beverina ed al contempo complessa ed intrigante. In abbinamento la vedrei bene con della carne rigorosamente alla brace per lasciare che le note maltate e di caramello accompagnino le note abbrustolite della carne, magari utilizzando qualche spezie per esaltare la abbondante luppolatura. Davvero buona. [dLc]

Paese: Danimarca/Scozia

Servita a 9°

ABV: 9.5%

Annunci

Brewdog.Ipa is Dead Vol.II (Bramling X)

[Segue…dal Vol.I]

Secondo assaggio della serire Ipa is Dead di casa Brewdog. Questa volta abbiamo a che fare con la single hop di Bramling X, luppolatura europea quindi.

Il Bramling Cross è ottenuto dall’incrocio tra l’inglesissimo Golding ed un luppolo selvatico del Manitoba ed è uno dei luppoli protagonisti degli ultimi tempi brassicoli in giro per il globo.

Questa ipa ha un colore ramato carico e si dimostra  decisamente opalescemte. La schiuma è beige, fine e poco persistente.

Al naso l’attacco non è troppo intenso ed anche la persistenza lascia un pò a desiderare (sopratutto considerando il dry hopping dichiarato dalla casa) sentori di frutta rossa, pera ed una leggera  nota di cacao si accompagnano ad un accenno lievemente terroso.

In bocca la consistenza è buona, anche quì ritroviamo sentori fruttati (pera e albicocca) e  terrosi accompagnati da un accenno di calore data dalla gradazione alcolica (siamo comunque a 7.5%)  che vanno a spegnersi su un finale piuttosto erbaceo e di media persistenza. Non male, sopratutto se paragonata alla piattezza della Nelson, da provare almeno una volta se non altro per identificare appieno le peculiarità di questo luppolo e considerarne le potenzialità. [dLc]

Paese: Scozia

Servita a 8°

ABV: 7.5%